Pane ripieno o finto Casatiello

Allora, spero che nessun napoletano doc si offenda se ho usato la parola “casatiello” per questa ricetta…in effetti da moooolto lontano potrebbe assomigliare al mitico casatiello, ma la ricetta è di gran lunga più semplice e veloce. Il Castiello è un pane con lo strutto fatto lievitare a lungo e riempito con ogni ben di Dio, le donne del sud sono delle maghe a farlo!! Ed è squisito, quasi un piatto unico…Comunque questa è una mia versione per chi come noi non ha mai tempo ma ha voglia di fare cose nuove in cucina! Quindi provate e spero che ne sarete entusiaste..

Processed with RookieIngredienti:

250 gr di pasta per pizza o pane fresca (banco fresco esselunga)
250 gr fontina
2 confezioni doppie di coriandoli pancetta
timo tritato
sale
1 uovo
½ bicchiere di latte

Preparazione: 

Tagliate dalla pasta della pizza dei bocconcini di 30 gr circa ognuno. Stendeteli separatamente e mettete al centro dei pezzettini di fontina e dei coriandoli di pancetta e un po’ di timo, richiudeteli su se stessi formando delle palline, sistematele man mano sulla teglia foderata di carta forno o leggermente oliata, che si tocchino ma non appiccicati. Quando avrete riempito la teglia spennellate le palline con l’uovo sbattuto e il latte e salate. Se avete tempo lasciate lievitare per un oretta, se no va bene anche infornare subito per 30 minuti a 220°. Tirate fuori dal forno e servite caldino.Processed with RookieProcessed with Rookie

Spiedoni di pollo agli agrumi

Eccone un altra ad alto contenuto di vitamina C…;-)
Non lasciatevi spaventare dal dover disossare le cosce e le sovracosce, è facilissimo. Basta tagliare la carne e pezzi…Potete farli anche con il petto del pollo ma vengono un po più secchi.

 

Processed with RookieIngredienti:

3 cosce e sovracosce di pollo
1 limone
1 arancio
sale pepe
1 cucchiao di aceto balsamico
1 cucchiaio di salsa di soia.

 

 

 

Preparazione: 

Disossare il pollo  e tagliarlo a quadrotti grossi, metterlo in una bacinella e condirlo con sale pepe, il succo dell’arancio e del limone e il cucchiaio di aceto balsamico. Metterlo in frigo a marinare per almeno 1 ora. Passato il tempo, prendere due bastoncini da spiedino e infilzare i pezzi di pollo, mettere sul fuoco una padella antiaderente e farci scaldare bene un cucchiao si olio extra vergine di oliva, adagervi gli spiedoni e farli rosolare a fuoco vivo su tutti i lati. Abbassare il fuoco e versare il liquido della marinatura e un cucchiaio di soia nella padella, coprire e lasciare cuocere per 5 minuti facendo attenzione che non si asciughi troppo il suchino. Mettere sul piatto di portata gli spiedoni cotti e ricoprirli con la loro salsina.

Crostata all’arancia e meringa

Siamo tutti malati, uno dietro l’altro siamo caduti vittime di una mega influenza…sighh… e dire che in questo periodo non faccio altro che cucinare ricette con le arance..ma la vitamina C questa volte non ci ha salvato…Uffi!!! Mentre Bea dorme, Luchi si prova la febbre per la decima volte in due ore e la tata, malata pure lei, si rigira nel suo letto di dolore io ho deciso di scrivervi una raffica di ricetta…ecco la prima in onore della vitamina C. Come samare provate e poi ditemi..

Processed with RookieIngredienti:

Per la pasta:
250gr di farina setacciata
50gr di zucchero
150gr di burro
1 uovo

Per la crema:
1/2 litro di acqua
2,5dl di succo d’arancia 100gr di maizena
310gr di zucchero
4 uova
scorza di 2 arance
40gr di zucchero a velo

Preparazione: 

Faccio la pasta impastando insieme tutti gli ingredienti. La stendo e la metto in uno stampo a bordi alti precedentemente imburrato e infarinato. Metto in forno a 180° per 20 minuti bucherellando il fondo e ricoprendolo con un disco di carta forno e fagioli secchi (fanno in modo che pasta non si gonfi). Preparo la crema frullando l’acqua con la maizena, 150gr di zucchero e i rossi d’uovo. Metto il composto in una casseruola e faccio inspessire a fuoco basso. Tolgo dal fuoco e aggiungo il succo delle arance e la loro scorza. Copro con questa crema la pasta frolla cotta. Monto le chiare a neve, unisco lo zucchero rimasto. Stendo questa meringa sulla crema e cospargo il tutto con lo zucchero a velo. Inforno a 180° per 15 minuti. Servire fredda.